L’uomo dei Boschi – Music score available

 

Prefazione

“Il più lungo giorno” è il titolo originario che Dino Campana attribuì ai Canti Orfici, prima che Papini e Soffici perdessero, nel novembre del 1913, il manoscritto, unico esemplare esistente, come dichiarato dallo stesso Campana. Mentre “l’uomo dei boschi” era il soprannome usato per riferirsi a Dino Campana dagli abitanti di Marradi, a causa del suo comportamento schivo e a volte non convenzionale. Nell’ottobre 2023 ho intrapreso un viaggio nella scrittura di una serie di opere dedicate a Dino Campana. Alcune di queste, come la presente, sono concepite per Soñada sola, mentre altre costituiranno il corpus di un lavoro più ampio dedicato al melologo per Soñada e Voce recitante. Durante una conversazione con la mia agente Elena Marazzita riguardante alcuni testi utilizzabili per un progetto di diversa natura, la visione del materiale campaniano mi ha affascinato così tanto che ho subito concepito l’idea di creare un’opera dedicata al poeta di Marradi. Ho quindi contattato Gianni Turchetta, studioso di Campana e docente di lettere moderne all’Università Statale di Milano, il quale è diventato fonte di ispirazione e una miniera inesauribile di sapere. Gianni Turchetta ha dedicato instancabilmente decenni allo studio dei testi di Campana ed è il curatore del Meridiano Mondadori dedicato al poeta. A Elena e Gianni dedico queste pagine. Parigi 6 Maggio 2024

Foreword

“The Longest Day” is the original title that Dino Campana attributed to the Canti Orfici, before Papini and Soffici lost, in November 1913, the manuscript, the only existing copy, as stated by Campana himself. Meanwhile, “the man of the woods” was the nickname used to refer to Dino Campana by the people of Marradi, due to his shy and sometimes unconventional behavior. In October 2023, I embarked on a journey in writing a series of works dedicated to Dino Campana. Some of these, like the present one, are designed for Soñada alone, while others will form a corpus of a larger work dedicated to the melodist for Soñada and Reciting Voice. During a conversation with my agent, Elena Marazzita, regarding some texts usable for a project of a different nature, the vision of Campana’s material fascinated me so much that I immediately conceived the idea of creating a work dedicated to the poet of Marradi. I then contacted Gianni Turchetta, a scholar of Campana and professor of modern literature at the University of Milan, who became a source of inspiration and an inexhaustible mine of knowledge. Gianni Turchetta has tirelessly dedicated decades to studying Campana’s texts and is the curator of the Meridiano Mondadori dedicated to the poet. I dedicate these pages to Elena and Gianni. Paris, May 6, 2024.

 

 

 

L’uomo dei boschi – scors available https://www.hoepli.it/ebook/l-uomo-dei-boschi/9788899348649.html

Prefazione

“Il più lungo giorno” è il titolo originario che Dino Campana attribuì ai Canti Orfici, prima che Papini e Soffici perdessero, nel novembre del 1913, il manoscritto, unico esemplare esistente, come dichiarato dallo stesso Campana. Mentre “l’uomo dei boschi” era il soprannome usato per riferirsi a Dino Campana dagli abitanti di Marradi, a causa del suo comportamento schivo e a volte non convenzionale. Nell’ottobre 2023 ho intrapreso un viaggio nella scrittura di una serie di opere dedicate a Dino Campana. Alcune di queste, come la presente, sono concepite per Soñada sola, mentre altre costituiranno il corpus di un lavoro più ampio dedicato al melologo per Soñada e Voce recitante. Durante una conversazione con la mia agente Elena Marazzita riguardante alcuni testi utilizzabili per un progetto di diversa natura, la visione del materiale campaniano mi ha affascinato così tanto che ho subito concepito l’idea di creare un’opera dedicata al poeta di Marradi. Ho quindi contattato Gianni Turchetta, studioso di Campana e docente di lettere moderne all’Università Statale di Milano, il quale è diventato fonte di ispirazione e una miniera inesauribile di sapere. Gianni Turchetta ha dedicato instancabilmente decenni allo studio dei testi di Campana ed è il curatore del Meridiano Mondadori dedicato al poeta. A Elena e Gianni dedico queste pagine. Parigi 6 Maggio 2024

Foreword

“The Longest Day” is the original title that Dino Campana attributed to the Canti Orfici, before Papini and Soffici lost, in November 1913, the manuscript, the only existing copy, as stated by Campana himself. Meanwhile, “the man of the woods” was the nickname used to refer to Dino Campana by the people of Marradi, due to his shy and sometimes unconventional behavior. In October 2023, I embarked on a journey in writing a series of works dedicated to Dino Campana. Some of these, like the present one, are designed for Soñada alone, while others will form a corpus of a larger work dedicated to the melodist for Soñada and Reciting Voice. During a conversation with my agent, Elena Marazzita, regarding some texts usable for a project of a different nature, the vision of Campana’s material fascinated me so much that I immediately conceived the idea of creating a work dedicated to the poet of Marradi. I then contacted Gianni Turchetta, a scholar of Campana and professor of modern literature at the University of Milan, who became a source of inspiration and an inexhaustible mine of knowledge. Gianni Turchetta has tirelessly dedicated decades to studying Campana’s texts and is the curator of the Meridiano Mondadori dedicated to the poet. I dedicate these pages to Elena and Gianni. Paris, May 6, 2024.

 

 

 

L’uomo dei boschi – scors available https://www.hoepli.it/ebook/l-uomo-dei-boschi/9788899348649.html